Tutte le soluzioni WIB hanno un obiettivo comune: migliorare l’esperienza delle persone in diversi spazi (abitativi, lavorativi, dedicati al tempo libero. etc.) attraverso l’uso della tecnologia.

Alcuni esempi sono l’utilizzo di Parcel Locker negli spazi di coworking ma anche nei condomini o nelle residenze universitarie, la gestione attraverso Smart Locker degli dispositivi aziendali (asset management in azienda), la mensa aziendale “4.0” (o smart canteen) grazie ai Food Locker refrigerati, e tanto altro ancora.

Al centro delle nostre attenzioni, ovvero il fine ultimo che ci spinge a migliorare costantemente, c’è il quotidiano delle persone e – di conseguenza – i bisogni, le necessità e le soddisfazioni di chi vive determinati spazi.

Questa attenzione ci porta a collaborare con piacere con chi condivide le medesime attenzioni e si impegna a offrire alle persone maggiore libertà, sicurezze e flessibilità attraverso l’uso innovativo della tecnologia.

È il caso di Sofia Locks, una startup innovativa che realizza tecnologie di controllo accessi intelligenti nonché realtà italiana di spicco nel mondo PropTech, con cui da maggio 2021 abbiamo iniziato una collaborazione che ci vede protagonisti, insieme, nel migliorare l’esperienza d’uso (soprattutto) degli spazi condivisi (come coliving e coworking).

Per aiutarci a raccontare cosa fa Sofia Locks e come collabora con noi di WIB abbiamo intervistato il suo CEO – Alessandro Nacci – che ringraziamo per il tempo che ci ha dedicato!

Alessandro Nacci, CEO di Sofia Locks

Ciao Alessandro, puoi presentarti per chi ci legge?

Ho co-fondato Sofia Locks nel 2015, dopo un PhD in Computer Science dedicato proprio alle tecnologie per lo smart building. La mia formazione è da ingegnere informatico, con grande passione per i prodotti digitali e soprattutto per l’imprenditoria.

Ho collaborato alla fondazione della piccola azienda di famiglia quando avevo 18 anni, e ho co-fondato altre due aziende, una in California, non più attiva, ed una in Italia – Bottega52 – un’azienda che si occupa dello sviluppo di prodotti digitali per grandi gruppi multinazionali.

Com’è nata Sofia Locks?

Grazie al mio percorso di dottorato nel mondo degli smart building tra l’Italia e gli Stati Uniti, e grazie alle competenze imprenditoriali acquisite nel mio percorso precedente, ma soprattutto, grazie all’apporto di tutti i co-founder che hanno portato le loro singole sensibilità al progetto, è stato possibile individuare quali erano i settori più interessanti per innovare un settore – quello del real-estate – che per sue dinamiche interne tende ad essere abbastanza statico.

Dopo qualche assestamento alla strategia, abbiamo trovato nell’Internet Of Things applicato alle serrature la possibilità di creare un nuovo prodotto digitale, portando grandi elementi di novità nel mercato del controllo accessi.

Come Sofia Locks siamo oggi un player europeo con la tecnologia di controllo accessi tra le più avanzate, sia da un punto di vista tecnologico che di approccio al mercato.

Di cosa si occupa Sofia Locks?

In Sofia Locks ci occupiamo di fornire soluzioni di controllo accessi smart per il mondo del flex workspace, flex living e flex retail.

Questa tipologia di soluzioni fa leva sulle tecnologie cloud native, sull’IoT e sui protocolli wireless, prestando la massima attenzione alla Cyber Security, per offrire un sistema facilmente installabile, modificabile, ed integrabile in software di terze parti.

Ad esempio, la soluzione risulta ideale per gli spazi di lavoro flessibili, come spazi di coworking e pro-working, o per le soluzioni di smart working nelle aziende corporate: tramite la nostra app è infatti possibile accedere all’edificio aprendo le porte direttamente dallo smartphone, a valle della prenotazione di una scrivania o una sala meeting.

Nel mondo del residenziale, invece, diventiamo fattore abilitante per i nuovi modelli di social housing, co-living e co-housing, rendendo più facile la gestione di eventuali ospiti della struttura o collaboratori, anche grazie all’altissimo livello di integrabilità del sistema.

Com’è nata la collaborazione con WIB?

Siamo entrati in contatto grazie al Polihub, l’acceleratore del Politecnico di Milano: ho incontrato Alfonso Correale, il CEO di WIB nel giro di pochi giorni e abbiamo subito capito che c’era grande sinergia tra le due società.

Anche l’approccio al mercato e la cultura delle nostre aziende sono molto simili, e questo ci ha permesso di aver un ottimo terreno su cui sviluppare la collaborazione.

Come collabora Sofia Locks con WIB?

Sofia Locks si pone come one-stop shop per le tematiche inerenti al controllo accessi fisico per i suoi clienti.

Integrare WIB e rivendere la soluzione ai nostri clienti ci abilita a fornire una soluzione di controllo accessi a 360°, potendo gestire da un’unica app e un unico portale varchi carrai, cancelli, porte elettrificate e non, locali tecnici e smart locker per la logistica e lo smart working.

In questo modo, gli utenti di Sofia Locks potranno accedere al vano per ritirare i loro pacchi dalla stessa app che utilizzano per accedere all’edificio, nonché ricevere notifiche sullo stato delle loro spedizioni in tempo reale.

Quali sono i vantaggi per l’utente finale degli smart locker WIB uniti alla tecnologia di Sofia Locks?

Se stiamo parlando del proprietario o gestore dell’edificio, l’evidente vantaggio è quello di avere un unico interlocutore per gestire tutto quello che riguarda le “serrature elettroniche” e l’accesso agli spazi, potendo progettare in maniera integrata i temi legati alla sicurezza fisica degli ambienti e dei vani per la logistica.

Avere un unico interlocutore vuol dire semplificare il processo di progettazione, delivery e successiva gestione. Per l’utente finale, invece, significa avere accesso ad una esperienza d’uso unificata, un unico punto di accesso per tutti i servizi offerti dagli spazi fisici dell’edificio.

La piattaforma Luckey di Sofia Locks

Ringraziamo di nuovo Alessandro per aver risposto a tutte le nostre domande!

Per chi volesse conoscere ancora meglio Sofia Locks e le sue soluzioni può visitare il sito web che racconta le funzionalità e la tecnologia di questa realtà.

Noi, invece, vi lasciamo con la sezione del nostro sito dedicata agli Smart Locker per saperne di più su caratteristiche, software, casi d’uso e vantaggi di questa soluzione.

Come sempre, contattateci per qualsiasi necessità di informazione o di supporto!